BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI
BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI

Trekking, cinque escursioni dalle forti emozioni…

Il Sentiero del Sublime, il Sentiero delle Meraviglie, il Sentiero dell’Onda, il Sentiero del Pellegrino e – Monte Rama con pic-nic Bric Damè (Alta Via dei Monti Liguri): ecco cinque possibili escursioni nel nostro territorio all’insegna di emozioni, natura e paesaggi mozzafiato. Itinerari per tutti, accompagnati da guide esperte e con l’attrezzatura adeguata.

Un viaggio nell’offerta delle varie attività outdoor, come il trekking

Sentiero del Sublime – Il nome in sé racchiude tutto… Emozioni che vanno oltre l’ordinario, i fenomeni naturali nei suoi aspetti più sorprendenti ma anche più ignoti e terribili, le passioni e gli stati d’animo che trascendono l’esperienza ordinaria. Il Sentiero del Sublime è un distillato di tutto questo, un breve percorso tra le bianche guglie e gli altopiani calcarei del finalese, in sospeso tra due mondi: quello del cielo e degli inferi. Il primo mondo è simboleggiato dalla Grotta dell’Edera, un meraviglioso cilindro calcareo costituito da due enormi sale, una sovrapposta all’altra, la cui volta è costituita dal… Cielo! Il secondo è la Grotta della Pollera, un impressionante antro a due archi, la cui vastità si percepisce solo dall’interno, che scende giù nell’abisso attraverso uno scivolo a perpendicolo (riservato agli speleologi!). Il percorso è piuttosto breve, presenta alcuni tratti esposti ed è adatto a tutti coloro che hanno un discreto allenamento e una buona dimestichezza a camminare su sentiero anche sconnesso, nonché un passo sicuro. Il sentiero è particolarmente adatto ai ragazzi per le grotte e per le peculiarità geologiche che si trovano lungo il percorso.

Dislivello: 500 m circa
Durata complessiva: da 2,30 h a 4,00 h in base al passo.

Il Sentiero delle Meraviglie – si parte da Borgio a Verezzi per godere di un itinerario che rappresenta quanto avete sempre desiderato da una camminata tra mare e natura… Paesaggi mozzafiato a picco sul mare, l’autentica macchia mediterranea con i suoi colori e profumi, misteriose grotte preistoriche, conchiglie fossili a un passo dal sentiero, borghi antichi in splendida posizione panoramica perfettamente conservati e costruzioni di altissimo valore storico. Dulcis in fundo l’arrivo, dall’alto, a Verezzi, uno dei Borghi più Belli d’Italia, la cui celeberrima piazzetta, rivestita dell’omonima pietra rosa, con una vista impagabile sulla costa. Il sentiero delle Meraviglie, che non potevamo battezzare diversamente, in realtà è il massimo dei Sentieri Natura, Cultura e Geologico di Borgio Verezzi. Si parte dal centro di Borgio, famoso centro balneare della Riviera di Ponente, salendo tra la macchia mediterranea fino alla bellissima chiesa di San Martino, scendendo a Verezzi, attraverso i suoi borghi più caratteristici, e rientrando a Borgio con un giro ad anello, tra uliveti e carrubi. Innumerevoli i punti di interesse del sentiero tra cui la falesia del Pozzo delle Cento Corde, la grotta della Madonnina, la chiesa di San Martino, il celebre Mulino Fenicio, di cui si annoverano solo tre esempi in Europa, e l’Arma sopra la Crosa, un antro affascinante abitato dagli uomini primitivi fin dai tempi più antichi. L’escursione è piuttosto breve e adatta a tutti coloro che hanno una buona dimestichezza a camminare su sentiero anche sconnesso. Il percorso è anche adatto a bambini e ragazzi per le grotte e per le peculiarità storiche e geologiche che si trovano lungo il percorso.

Dislivello: 400 m circa
Durata complessiva: da 2,30 h a 3,30 h in base al passo.

Il Sentiero dell’Onda – Un itinerario che si snoda da Albenga ad Alassio: una cavalcata sul crinale con splendidi panorami su buona parte della Riviera di Ponente e l’Isola Gallinara, così vicina che pare di toccarla. La meta è il Monte Bignone, un balcone naturale sul Golfo di Alassio. Il giro è ad anello, si sale dal crinale che da Albenga porta al Monte Bignone dove la vista si apre a poco a poco su tutta la piana di Albenga e più in là sulle Alpi Liguri già innevate. Si ritorna con un giro ad anello dal sentiero dell’Onda, un angolo di natura incontaminata a picco sul mare, di fronte all’Isola Gallinara. L’escursione è di media lunghezza ma di bassa difficoltà e adatta a tutti coloro che hanno una buona dimestichezza a camminare su sentiero anche sconnesso.

Dislivello: 550 m circa
Durata complessiva: da 3,00 h a 4,30 h in base al passo

Il Sentiero del Pellegrino – da Noli (tra i borghi più belli d’Italia) a Varigotti: un itinerario che è considerato da molti uno dei percorsi sul mare più belli d’Italia, non solo per la spettacolarità del sentiero in sé ma anche per le peculiarità dei borghi di partenza e di arrivo, le spiagge alla fine della via e la Grotta dei Falsari, un antro a picco sul mare che da solo vale il viaggio. Noli, antica repubblica marinara, affascina tutti i visitatori con il suo centro storico a un passo dal mare e i palazzi medioevali, mentre il paese di Varigotti, famoso per la sua lunghissima spiaggia e le acque cristalline, è un bellissimo borgo mediterraneo, le cui case, a ridosso della spiaggia, riportano ai tempi delle incursioni arabo/saracene. Il percorso è adatto anche a bambini e ragazzi che saranno rapiti dalla Torre delle Streghe, dai giri del mondo dell’esploratore De Albertis che sul promontorio dimorava e dall’ingresso nella Grotta dei Falsari. All’arrivo a Varigotti possibilità di bagno in una delle più belle spiagge della Liguria!

Dislivello: 400 m circa
Durata complessiva: da 2,30 h a 4,00 h in base al passo

Alta Via dei Monti Liguri – Monte Rama e pic-nic Bric Damè -Il Monte Rama è di gran lunga la montagna più bella e alpina di tutto il Beigua Unesco Geopark: da qualunque lato lo si guardi pare impossibile che le sue pareti rocciose e spettacolari possano trovarsi a pochissimi chilometri dal mare. L’itinerario affronta la Via del Mare, la più semplice, che si snoda sull’altipiano sommitale, costantemente di fronte al mare, con panorami grandiosi. Il Bric Damè è una montagna poco conosciuta ma ha la particolarità di essere uno dei punti panoramici più belli di tutta l’Alta Via ed è anche luogo ideale per un pic-nic! Il percorso ha un dislivello molto basso ed è perciò adatto a tutti coloro che hanno una buona dimestichezza a camminare su sentiero.

Dislivello: 300 m circa
Durata complessiva: da 3,00 h a 4,00 h a seconda del passo.

Equipaggiamento per i sentieri: zaino, scarponi o scarponcini alti, abbigliamento a strati, cappello da sole, k way (anche una maglia), un ricambio, borraccia e/o thermos (2 litri a persona), occhiali da sole e crema solare, farmaci personali se necessari e bastoncini da escursione.

STAY TUNED

Enduro World Series, nuova tappa nel 2021 a Pietra Ligure e nella Val Maremola

Val Maremola. Quando si parla di Finale ed Enduro World Series si fa riferimento alla storia dell’enduro in mountain bike e alla contestuale crescita dell’offerta…

LEGGI TUTTO

Le nuove e-bike Ducati protagoniste sui sentieri della Val Maremola

Val Maremola. Ducati, marchio di uno dei più celebri e prestigiosi costruttori di moto del mondo ormai da un paio di anni famoso anche per…

LEGGI TUTTO

Successo per il doppio appuntamento dell’Enduro World Series

Finale Ligure. Panorami, colori mozzafiato e temperature ideali per lo svolgimento della competizione. In gara sui trail sia gli amatori del Rider Trophy che i…

LEGGI TUTTO
LEGGI TUTTO