BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI
BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI

Trail running, molto più di una semplice corsa

A pochi giorni dal Val Maremola Trail (l’8 e il 9 febbraio si svolgerà questa competizione con partenza da Tovo San Giacomo) magari non tutti sanno che cos’è… Il trail running è una disciplina che ha guadagnato negli ultimi anni molti appassionati della corsa per le sue peculiari caratteristiche che sanno conquistare i veri amanti dello sport.

Questo tipo di running, infatti, ha tutti gli ingredienti che lo rendono una vera e propria sfida alla portata dei soli atleti più preparati, quelli che sanno coniugare velocità e potenza senza troppi compromessi.

Il trail running viene definito, semplicemente, come la corsa nella natura.

È uno sport molto completo, praticato fuori dalle piste di atletica, nei sentieri e itinerari dell’entroterra, che sollecita le gambe, ovviamente, ma anche la parte superiore del corpo e che richiede concentrazione e prudenza.

I punti di forza:
• Il rapporto con la natura: l’elemento caratteristico di questa specialità è l’ambiente naturale che avvolge il corridore. Non c’è bisogno di essere in alta montagna per fare trail, basta essere nella natura: i rilievi accidentati e il dislivello positivo fanno parte di questo sport. A differenza della corsa su strada, nel trail il terreno cambia continuamente: si corre sui sentieri, sulle pietre, nel fango, nell’erba e… Anche sulla neve se si partecipa ad un trail invernale, così come un trail urbano o un city trail mantiene comunque una diversificazione del percorso.
• Il running radicale – la vera sfida (tecnica e potenza): i percorsi di trail fanno affrontare pendenze e dislivelli notevoli. I fondi, inoltre, sono molto sconnessi e faticosi da percorrere, puntare tutto sulla velocità non aiuterà le performance di questa disciplina. Il trail runner esperto lo sa bene: questo stile di corsa richiede il perfetto equilibrio di tecnica e potenza.
• La rottura con la routine: stanchi di correre su fondi asfaltati o sulle abusate piste per il running delle vostre città? È tempo di uscire dal solito allenamento e affrontare i sentieri meno battuti che s’inerpicano sulle montagne e che attraversano epici paesaggi.
• Lo spirito trail: oltre al fatto di correre nella natura, esiste anche uno spirito trail: aprire i sensi, porsi all’ascolto del proprio corpo e delle proprie sensazioni, sentirsi bene e apprezzare l’ambiente in cui si corre. Tutte emozioni diverse che ti permetteranno di praticare questo sport in armonia con il contesto naturale.

Concentrandoti su ogni passo, penserai meno e potrai porti all’ascolto delle tue emozioni: questa sensibilità ti farà provare piacere anche nella fatica.

Attenzione alla preparazione:
Com’è semplice intuire, i percorsi di trail running richiedono all’atleta una preparazione fisica adeguata. I rischi che si corrono sono molteplici e vanno dalle semplici distorsioni delle caviglie alle problematiche legate al sovraccarico funzionale a cui tutta la struttura viene sottoposta a causa delle forti pendenze e del fondo sconnesso che caratterizzano spesso questi tipi di percorsi.

Consigli per iniziare:
Per prima cosa, è consigliato, quando si parte da zero, trovare un gruppo a cui unirsi poiché dirigersi su un percorso che non si conosce, potrebbe infatti risultare una scelta sbagliata; inoltre, la presenza di un gruppo esperto, oltre a renderci maggiormente motivati, sarà utile anche per carpire quei segreti che ruotano intorno a questa speciale disciplina outdoor.

Il trail running, pur essendo una sfida ai propri limiti, è visto come uno sport sociale, dove le persone condividono le sensazioni sulle bellezze naturali regalate dal percorso.

Per intraprendere il primo “viaggio” nella natura, di fondamentale importanza sarà poi il kit running composto da:
1. scarpe da corsa apposite
2. riserve di acqua per una buona idratazione
3. “abbigliamento base layer”: vestiario intimo traspirante, che a contatto con la pelle permette di allontanare dal corpo il sudore generato dall’attività fisica.

Infine, bisogna tenere bene a mente che il trail running è molto diverso dalla normale attività di corsa, tutto si basa sull’agilità per affrontare gli ostacoli con il più basso costo energetico possibile.

È utile tenere a mente che ci si può trovare in un sentiero sconnesso, magari in salita, quindi non è necessario impiegare meno tempo possibile. L’obiettivo è concentrarsi sul paesaggio e trovare il giusto ritmo, ideale per godersi il momento e non pensare ad altro…

STAY TUNED

Alta Via Race 2020, otto tappe sui monti liguri dal 12 al 20 giugno

Passione outdoor in Liguria con l'Alta Via Race 2020: l'appuntamento è dal 12 al 20 giugno con un prologo e otto tappe nel cuore della…

LEGGI TUTTO

A Borgio Verezzi l’arrampicata delle “Cento Corde”

A Borgio Verezzi si possono raggiungere alcune interessanti pareti rocciose sulle quali cimentarsi nell'arrampicata, un totale di circa 300 metri di percorsi attrezzati nella cosiddetta…

LEGGI TUTTO

Le bike room delle nostre strutture ricettive

Accoglienza e servizi per i turisti outdoor nel comprensorio della Val Maremola: è la mission della rete di impresa SeaStone Riviera e delle sue strutture…

LEGGI TUTTO
LEGGI TUTTO