BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI
BENVENUTI NEL COMPRENSORIO OUTDOOR DI PIETRA LIGURE, VAL MAREMOLA E BORGIO VEREZZI

Focus mtb

Ride beyond the borders

Andate oltre i confini, venite a scoprire i sentieri di Pietra Ligure e delle Val Maremola.

18 PERCORSI

PIU' DI 1.000 M. DI DISLIVELLO NEGATIVO

PER BIKER ED E-BIKER  

365 GIORNI DI PERCORRIBILITA'

I sentieri di Pietra Ligure e della Val Maremola sono pronti ad accogliere appassionati di mtb da tutto il mondo 

La Val Maremola è una delle aree del più ampio e internazionalmente conosciuto comprensorio del Finalese che connette naturalmente la zona del Melogno con il Monte Carmo e i Comuni di Magliolo, Tovo San Giacomo, Giustenice, Borgio Verezzi, e Pietra Ligure in un percorso che va dai monti al mare. 
 
Tracciati già noti ed amati come Roaller Coaster e Toboga di Canova e nuovi percorsi creati recuperando tracce storiche nelle zone di Pian delle Bosse, Cascina Banca, Cascina Porro, Giustenice rendono ancora più interessante lo “scollinamento” da Finale Ligure e l’esplorazione di una bellissima area dove natura e storia si intrecciano, dando a quest’esperienza una valenza non solo sportiva ma anche paesaggistica unica.
Per molti km è possibile pedalare senza mai toccare l’asfalto per poi fermarsi in suggestivi rifugi a Pian delle Bosse o Cascina Porro per ricaricare le energie sia del pilota che della bici.
 
Andate oltre i confini, venite a scoprire i sentieri di Pietra Ligure e delle Val Maremola. Troverete un’offerta in linea con le aspettative di questo magnifico territorio sia tecniche che di servizi e accoglienza, all’altezza della fama che il grand comprensorio del Finalese ha oggi sul mercato del turismo globale della mountain bike. 

PARAMETRI SCALA STS

Scala STS

La scala singletrack comprende sei gradi di difficoltà, dal più basso S0 al più alto S5. Con la scala singletrack vengono valutate esclusivamente le difficoltà tecniche di un sentiero, pianeggiante, in discesa o in salita che sia. I parametri usati per stilare il grado di difficoltà sono: tipologia del terreno (grip, scorrevolezza, composizione geologica) tipo di ostacoli pendenza tipo di curve capacità di guida necessaria.

A volte è possibile trovare un segno + dopo la classificazione del percorso (es. S2+). Il simbolo + sta semplicemente ad indicare che il percorso è leggermente più difficile di un normale sentiero S2, senza, tuttavia, rientrare in una classificazione S3.

 

S0 – indica un singletrail che non presenta particolari difficoltà. Si tratta per lo più di sentieri scorrevoli in sottobosco o in aperta pianura che presentano un terreno con un buon grip o conciottoli poco smossi. In questo tipo di sentieri non si incontreranno passaggi su gradoni, su roccia o su radici. La pendenza del percorso và da lieve a moderata e le curve sono sempre abbastanza ampie. I trail S0 possono essere percorsi senza bisogno di particolari capacità tecniche.

In breve

– Condizioni del percorso: terreno compatto e con buon grip
– Ostacoli: nessuno
– Pendenza: da lieve a moderata
– Curve: ampie
– Tecnica di guida: nessuna capacità particolare

S1 – Su un percorso S1 si troveranno piccoli ostacoli come radici poco sporgenti e piccole pietre. Spesso le cause di un aumento del grado di difficoltà di un percorso riguardano la presenza di canali di scolo o di danni causati dall’erosione. Nei singletrail S1 il terreno può a volte essere poco compatto. La pendenza raggiunge al massimo il 40% e non si incontreranno tornanti. A partire dal grado di difficoltà S1 è necessario però che si conoscano le tecniche di guida basilari e che si mantenga sempre un buon livello di concentrazione. I passaggi più difficili richiedono un uso misurato dei freni e la capacità di influire sulla traiettoria attraverso lo spostamento del corpo. Gli ostacoli possono essere tutti superati con capacità di guida basilari.

In breve

– Condizioni del percorso: possibile terreno poco compatto, con piccole radici e pietre
– Ostacoli: piccoli ostacoli (canali di scolo, danni causati dalle erosioni)
– Pendenza: < 40%
– Curve: strette
– Tecnica di guida: competenze basilari di tecnica di guida

S2 – All’interno della classificazione S2 sono compresi percorsi che presentano radici di maggiore grandezza, pietre, gradoni e scale in sequenza poco impegnative. Spesso s’incontreranno curve strette quasi a gomito e pendenze che in alcuni passaggi potranno raggiungere il 70%. Gli ostacoli possono essere superati solo con una discreta abilità di guida. La capacità di frenare in qualsiasi momento, insieme a quella di spostare i punti d’equilibrio del proprio corpo, sono tecniche necessarie per il livello S2. Altrettanto necessario è saper dosare precisamente la frenata e mantenere il corpo sempre attivo durante la guida.

In breve

– Condizioni del percorso: terreno il più delle volte non compatto, radici sporgenti e pietre
– Ostacoli: ostacoli di vario genere e scaloni
– Pendenza: < 70%
– Curve: strette quasi a gomito
– Tecnica di guida: avanzata

S3 – Alla categoria S3 appartengono i singletrails che presentano molti passaggi tecnici costituiti da blocchi di roccia e/o radici. S’incontreranno spesso gradoni alti, tornanti e pendenze difficili e raramente passaggi scorrevoli. Spesso bisognerà anche fare i conti con un terreno scivoloso e poco compatto. Non sono rari i tratti con una pendenza che supera il 70%. I passaggi S3 non richiedono ancora l’utilizzo di tecnica trialistica, sono necessari comunque un ottimo controllo della bici ed una continua concentrazione. Indispensabili la capacità di saper frenare con buona precisione (padronanza quindi nella modulazione del freno), ed un ottimo equilibrio.

In breve

– Condizioni del percorso: tecnico, frequenti radici sporgenti e grosse rocce, terreno scivoloso e poco compatto
– Ostacoli: gradoni
– Pendenza: > 70%
– Curve: tornanti stretti e a gomito
– Tecnica di guida: più che avanzata

S4 – Appartengono alla categoria S4 i sigletrails molto tecnici che presentano grandi blocchi di roccia e/o passaggi su radici particolarmente impegnativi su un terreno il più delle volte poco compatto. Spesso s’incontreranno rampe con pendenza quasi estrema, tornanti stretti e gradoni, questi ultimi alti abbastanza da aumentare considerevolmente il rischio di contatto con le corone della guarnitura. Per questi sentieri è quindi caldamente consigliato l’uso di un
bashguard (paracorona). Per poter percorrere sentieri S4 sono assolutamente necessarie tecniche trialistiche come la capacità di spostare la ruota anteriore o quella posteriore (per esempio nelle curve a gomito), una tecnica di frenata perfetta ed un ottimo equilibrio. Solo chi ama la guida estrema e molto tecnica riesce a completare un percorso S4. I passaggi più tecnici dei percorsi di tipo S4 sono spesso difficoltosi da superare anche a piedi.

In breve

– Condizioni del percorso: tecnico, frequenti radici sporgenti e grosse rocce, terreno scivoloso e non compatto
– Ostacoli: rampe ripide, gradoni molto alti (spesso ad altezza delle corone o più)
– Pendenza: > 70%
– Curve: tornanti strettissimi
– Tecnica di guida: perfetta padronanza della bici e capacità tecniche trialistiche come lo spostamento della ruota posteriore nelle curve a gomito.

S5 – Il grado S5 è caratterizzato da un terreno molto tecnico che presenta spesso contropendenze e fondo scivoloso, curve a gomito strettissime, gradoni di grandezze diverse che si
susseguono ed ostacoli come alberi caduti. Tutto su pendenze spesso estreme. Lo spazio di frenata è di solito molto breve e a volte del tutto assente. Spesso gli ostacoli sono in stretta sequenza. Solo il pilota davvero esperto e sicuro azzarda passaggi S5. Su questo tipo di percorsi a volte gli ostacoli possono solo essere saltati. Nelle curve a gomito c’è spesso pochissimo spazio. In certi passaggi anche camminare con la bici in spalla risulta estremamente difficoltoso, in alcuni casi, data la pendenza, è necessario aggrapparsi a punti
saldi e, a volte, addirittura arrampicarsi.

In breve

– Condizioni del percorso: molto tecnico con contropendenze, terreno scivoloso e poco compatto, il percorso S5 può comprendere brevi sezioni simili alle vie ferrate d’alta montagna.
– Ostacoli: rampe ripide, gradoni difficilmente superabili ed in stretta sequenza
– Pendenza: >> 70%
– Curve: tornanti strettissimi con ostacoli
– Tecnica di guida: eccellente padronanza di tecniche trialistiche; il movimento della ruota anteriore e posteriore è possibile solo in alcuni casi.

 

NUOVI SENTIERI > QUICK LINKS!

MONTE CARMO & GIUSTENICE AREA

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-29 alle 16.30.14

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-29 alle 16.37.51

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-30 alle 09.26.54

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Multiuse

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.44.13

Difficulty: Medium
Scala STS: S2

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.34.07

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.36.58

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.42.16

SENTIERI > QUICK LINKS!

RANZI / MAGLIOLO / MONTEGROSSO / BORGIO

RANZILANDIA

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrail

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-29 alle 16.30.14

Difficulty: High
Scala STS: S3

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-29 alle 16.37.51

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-11-30 alle 09.26.54

MAGLIOLO / COLLARINA

Difficulty: Medium
Scala STS: S1+

Trailtype: Multiuse

Biketype: DH, AM, Fat, XC, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 15.30.13

Difficulty: High
Scala STS: S3+

Trailtype: Singletrack

Biketype: DH, AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 16.07.13

Difficulty: High
Scala STS: S3+

Trailtype: Singletrack

Biketype: DH, AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 16.11.14

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.44.13

Difficulty: Medium
Scala STS: S2+

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 16.09.58

Difficulty: High
Scala STS: S4

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 17.14.17

MONTEGROSSO E BORGIO

Difficulty: Medium
Scala STS: S2

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-14 alle 14.34.07

Difficulty: Medium
Scala STS: S2

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-18 alle 12.37.46

Difficulty: Medium
Scala STS: S2

Trailtype: Singletrack

Biketype: AM, XC, Fat, E-bike

Schermata 2018-12-18 alle 12.40.43

FOCUS SUI NUOVI SENTIERI
DELLA VALMAREMOLA

Sentiero più basso del comprensorio Monte Carmo, Dog Eat Dog si sviluppa per una lunghezza di circa un chilometro.

Partendo dalla strada delle Gatelle e terminando nell’abitato di Giustenice, e basandosi su una traccia preesistente, è caratterizzato da un susseguirsi di sponde, ripidi e contropendenze; caratteristiche che lo rendono estremamente interessante e adrenalinico.

E’ un tracciato che richiede costantemente l’attenzione del rider data la sua natura spesso imprevedibile: cambi di pendenza repentini, passaggi ripidi seguiti da curve strette, intervallati da tratti flow in cui acquistare velocità è molto facile. Il terreno è solido, poco smosso e le rocce presenti sono stabili e garantiscono una buona aderenza.

E’ la conclusione perfetta dopo sentieri quali Rock’n’Rolla, Aleluja o Titalana.

 

Per imboccarlo è necessario prestare attenzione all’innesto dalla strada della Gatelle. Provenendo dai sentieri menzionati qui sopra, sarà necessario proseguire per circa 500m sulla sterrata e notare la traccia a destra che si sviluppa in direzione opposta. Prestare attenzione nel primo tratto scorrevole data la presenza di un primo drop (copiabile) che porta immediatamente su una curva spondata a destra. Si prosegue con un ripetersi di curve in appoggio, ripidi e traversi in cui è necessario controllare la velocità, soprattutto se lo si percorre per la prima volta.

Da notare sono due passaggi principali nella parte centrale/finale del sentiero. Dopo una sezione flow poco ripida di circa 70m, il sentiero si dirige su un masso alto circa 1m. La traccia rimane a destra dello stesso e gli gira intorno ma, arrivando in velocità, è possibile saltare dal sasso stesso. Facendolo, però, è necessario conoscere il landing, essendo questo molto stretto e seguito da un altro gradino a distanza ravvicinata.

Dopo qualche secondo, notare un breve passaggio a S intorno ad un albero con forti e repentini cambiamenti di pendenza.

Il sentiero si conclude con un tratto sul bordo fiume ed esce su una strada cementata.

  • 998 m: Distance
  • 5 m: Climb
  • -203 m: Descent
  • 447 m: High Point
     
 
  • Difficulty: Medium
  • Trail Type: Singletrack
  • Bike Type: AM
  • Trail Usage: Biking Only
  • Direction: Downhill Only
  • Physical Rating: Moderate
  • eBike Allowed: Yes

FOCUS SUI NUOVI SENTIERI
DELLA VALMAREMOLA

Primo sentiero costruito nel comprensorio Monte Carmo.

L’entrata coincide con Hiroshima Mon Amour ma Oltrefinale prosegue su un versante diverso rimanendo fedele ad un sentiero escursionistico preesistente.

Nei suoi quasi 4km di lunghezza è possibile trovare un’ampia varietà di terreni e linee diverse, grazie ai molti piani altitudinali attravesati nei suoi 600m di dislivello negativo. Non soltanto rimane un sentiero estremamente coinvolgente e completo (data la tecnicità del terreno ed il susseguirsi di saliscendi e passaggi non indifferenti) ma ha il valore aggiunto di avvicinarsi molto al Rifugio Pian delle Bosse. Grazie alla ottima ospitalità e le prelibatezze gastronomiche del rifugio, è consigliato fare un trasferimento di due minuti alla conclusione della parte centrale del sentiero.

Oltrefinale offre la possibilità di legarsi a sentieri quali Titalana, Rock’n’Rolla, Aleluja e Dog Eat Dog.

 

Il sentiero coincide con una traccia da escursionismo presente in passato parte dell’ Altavia dei Monti Liguri. La parte iniziale è caratterizzata da un saliscendi tecnico e coinvolgente ricco di passaggi tecnici, cambiamenti di pendenza, rocce e radici. Offre uno spettacolare punto panoramico quale il Bric Pratello, con una bellissima vista su Giustenice, Pietra Ligure ed il Porto di Loano. Prestare attenzione al tratto prima di incrociare la sterrata che porta al Rifugio Pian delle Bosse: il sentiero diventa ripido e roccioso seppure per una breve distanza. Notare il bivio presente circa 100m più avanti che permetterà di proseguire con Oltrefinale (a Sinistra) o raggiungere il rifugio (a destra). Da questo bivio in poi arriva il tratto costruito da zero: 132 tornanti e sponde progettate e costruite con precisione sfruttando al massimo la conformazione del territorio.

Ci si ricollega ad una strada sterrata e, prestando attenzione si è in grado di continuare il sentiero che porta ad Aleluja, Rock’n’Rolla, Titalana o l’ultima sezione di Oltrefinale.

  • 2,516 m: Distance
  • 37 m: Climb
  • -417 m: Descent
  • 864 m: High Point
 
  • Difficulty: Medium
  • Trail Type: Singletrack
  • Bike Type: AM
  • Trail Usage: Biking Only
  • Direction: Downhill Only
  • E- Bike Allowed: Yes

FOCUS SUI NUOVI SENTIERI
DELLA VALMAREMOLA

Difficoltà medio alta, sono un S2+

Sentieri molto divertenti e adrenalinici, ricchi di curve ripide in contropendenza.

Non molto lunghi ma impegnativi vista la loro costante pendenza.

Partono dallo stesso punto per poi sbucare sulla strada delle Gatelle a qualche centinaio di metri l’uno dall’altro.

Sono due dei tre sentieri che collegano i sentieri provenienti da Pian delle Bosse al Dog eat Dog che è il tratto finale comune a tutti e tre per raggiungere Giustenice.

 

FOCUS SUI NUOVI SENTIERI
DELLA VALMAREMOLA

Hiroshima Mon Amour è uno dei sentieri più lunghi ed alti del comprensorio del Monte Carmo.

Partendo dal tornante prima del Giogo di Giustenice (salendo da Giustenice, NON da Bardineto), e scendendo sullo stesso versante, incrocia lo sterrato al tornante seguente (punto di riferimento: vasca da bagno abbandonata) e sulla strada dell’Uranio.

Tracciato e costruito da zero per la prima parte, si basa su sentieri preesistenti ma inutilizzati per alcuni tratti della sezione centrale e conclusiva. Data la conformazione orografica, il sentiero è caratterizzato da un susseguirsi di passaggi ripidi, tornanti e contropendenze. Il terreno è ghiaioso in certi punti e spesso ricoperto di foglie nella parte alta, passando in un bosco di castagni.

Offre, poi, la possibilità di legarsi a sentieri diversi quali Titalana, Oltrefinale e Dog Eat Dog.

 

L’entrata del sentiero è chiara, essendo la traccia che scende a sinistra dopo aver percorso circa 3m del sentiero Oltrefinale. Le linee ed i passaggi sono caratterizzati da uno stile ben preciso e consistente durante l’intera lunghezza del percorso. Sono presenti molte contropendenze, cambiamenti di direzione repentini e curve in appoggio. Dato il bosco fitto, la visibilità non è sempre perfetta. Da notare, nella parte iniziale, un tornante ripido a destra intorno ad un albero, seguito da un passaggio ripido che termina su una curva a sinistra.

La parte a seguito della Strada dell’Uranio (seconda volta che il sentiero incrocia una sterrata) si conclude nel terreno di una cascina (Cascina Porro). Sarà necessario passare intorno alla stessa per imboccare l’ultima parte del percorso.

  • 2,358 m Distance

  • 20 m Climb
  • -442 m Descent
  • 1,127 mHigh Point
 
  • Difficulty: Medium
  • Trail Type Singletrack
  • Bike Type: AM, XC, Fat
  • Trail Usage: Biking Only
  • Direction: Downhill Only
  • Physical Rating: Moderate
  • eBike: Allowed

STAY TUNED

SeaStone accoglie il team del brand outdoor “La Sportiva”

Val Maremola. L’appoggio logistico e di accoglienza della rete di impresa “outdoor oriented” SeaStone Riviera per lo spot di uno dei brand del settore più…

LEGGI TUTTO

A Pietra Ligure tutto pronto per la Superenduro

E’ stata ultimata la preparazione dei percorsi per la prima Superenduro della stagione 2019 che farà tappa a Pietra Ligure. La Superenduro 2019 rappresenta il…

LEGGI TUTTO

SeaStone Riviera partner della rassegna “In Punta di Suono” nelle Grotte di Borgio

Borgio Verezzi. Prende sempre più forma la nuova sinergia tra le Grotte di Borgio Verezzi e la rete di impresa “outdoor oriented” SeaStone Riviera che…

LEGGI TUTTO
LEGGI TUTTO